Una domenica all’insegna del karate con la “Coppa di Primavera”

Le Discipline Orientali dell’Uisp Roma organizzano domenica 24 marzo la “Coppa di Primavera”

 

Domenica 24 marzo al Centro Sportivo Tellene in zona Spinaceto (Roma) andrà in scena la “Coppa di Primavera”, una competizione di Kata individuali e a squadre valida come Campionato Regionale Uisp.

Nella tradizione karateka orientale il Kata (forme, tradotto in italiano) è un esercizio che rappresenta un combattimento reale contro più avversari immaginari. Si tratta di una simulazione di tecniche a 360 gradi che esprime lo stile delle arti marziali giapponesi. Su due tatami di gara si esibiranno circa 200 atleti appartenenti alle società di Roma e provincia. Il trofeo coinvolgerà pre-agonisti, bambini della fascia d’età compresa tra il 2012 al 2007 e agonisti ragazzi nati prima del 2006. Quest’ultimi sono suddivisi in categorie da esordienti (13-14 anni) ad amatori B (dai 51 anni) e i primi quattro classificati di ogni classe accederanno alla fase finale del Campionato Nazionale Uisp che si terrà l’11 e 12 maggio a Torino.

I karateki potranno esibirsi nella forma individuale del Kata oppure in gruppi costituiti da 3 atleti della stessa categoria. In quest’ultima modalità a squadre il parametro principale preso in considerazione èil sincronismo tra i partecipanti. A valutare ogni esibizione ci sarà una formazione arbitrale composta da 5 giudici di gara e 2 presidenti di giuria. Il via alle gare è previsto per le 8,45 e terminerà verso le 14 dopo che saranno stati premiati i primi tre atleti di ciascuna categoria. Oltre ai premi individuali verrà composto un medagliere che sommerà i risultati finali per ogni sezione e le prime cinque compagini saliranno sul podio di gara. All’evento saranno presenti Armando Barbagallo, componente della commissione tecnica nazionale karate Uisp, Augusto Catalani ed Enrico Governale responsabili discipline orientali rispettivamente Uisp Roma e Uisp Lazio.

Il campionato regionale Uisp continuerà il 14 aprile con la seconda prova dedicata invece ai praticanti del Kumite (combattimento tradotto in italiano). A differenza del Kata che predilige la valutazione della tecnica dei karateki, questa seconda disciplina incarna il combattimento sportivo. Una lotta non intesa però con lo scopo di abbattere l’avversario, il kumite infatti si pone come obiettivo la crescita reciproca dei praticanti. Uno spirito elegante che accompagna la lotta, molto spesso considerata troppo violenta e poco formativa. Con la “Coppa di Primavera” di domenica prossima le discipline orientali Uisp di Roma contribuiranno alla diffusione di questa nobile arte nipponica. (Pierluigi Lantieri – UISP comunicazione)

Please follow and like us: Condividi